metallo

2012

Cislago - corredo tombale

Restauro di reperti rinvenuti durante gli scavi della Pedemontana: un corredo tombale di epoca romana (olla e monete) e un reperto in ferro longobardo con decorazione ageminata.
Il contenitore fittile è stato rivenuto con il contenuto originario di semi e altro materiale organico, in corso di studio.

2012

Reperti metallici - Castel Bolognese

Restauro di reperti metallici: coltelli e punte di lancia in ferro, fibule in ferro e in bronzo

2012

Castel Bolognese (RA) reperti metallici

Restauro di reperti metallici: coltelli e punte di lancia in ferro, fibule in ferro e in bronzo

2011

Museo della Città di Bologna

Ripristino dei restauri di alcuni corredi di epoca etrusca dalle necropoli dei Giardini Margherita e di via Zucchi. L'intervento è stato attivato in vista dell'allestimento del Museo della Città ( http://www.genusbononiae.it/index.php?pag=25 ).

2011-2012

Scavi archeologici a Caldonazzo (TN)

Restauro di reperti in metallo (ferro e bronzo): monete, coltelli, fibbie e altro materiale, provenienti dal territorio

2011

Scavi dal territorio di Trento

Reperti metallici (bronzo, ferro) e vitrei da Monte San Martino e altre località del territorio trentino.

2011-2012

Piazza Corrubbio - Verona

Restauro di reperti metallici (bracciali, monete, anelli e fibule) e in vetro (balsamari, bicchiere), provenienti dalla necropoli di epoca romana.

2011

Scavi di via Fratta - Verona

Restauro dei reperti metallici prelevati dallo scavo (ferro, bronzo).

2011

Necropoli di vicolo Pastori - Padova

Microscavo e restauro di corredi romani dalla necropoli: reperti in vetro, ceramica, metallo.
Restauro di un coltello in ferro di epoca protostorica.

2010

Ancona - scavi ex Caserma Villarey

Restauro di reperti in argento, provenienti dagli scavi di Ancona.
Il gruppo di oggetti, di provenienza tombale, è costituito da vasellame (in prevalenza skyphoi), spatole, anelli. Alcuni reperti presentano elementi decorativi in oro.
La maggior parte degli oggetti era in mediocre stato di conservazione, a causa dello scarso spessore della lamina e dello spesso strato di prodotti di corrosione, unito a strati più o meno spessi di calcare.
Erano presenti alcuni reperti oggetto di un precedente restauro, che sono stati incollati e integrati, in modo da permetterne l'esposizione.